Taglio delle porte a Torino: come accorciarle

//Taglio delle porte a Torino: come accorciarle

Taglio delle porte a Torino: come accorciarle

Hai montato un nuovo pavimento nella tua casa a Torino e le porte non si aprono o chiudono bene? Hai creato un nuovo bagno e sotto il WC, che si trova vicino l’entrata, c’è bisogno dello spazio di uno scalino per i tubi di scarico? In entrambi i casi si presenta la necessità di un taglio delle porte che fa seguito ad un cambio di misure. 

Tagliare una porta comporta, come vedremo a breve, all’utilizzo di alcune attrezzature e del know how che sono un esperto del mestiere può avere. Per questo, se devi procedere ad accorciare una porta a Collegno o Moncalieri, ti suggeriamo di rivolgerti ad un fabbro di zona per un lavoro professionale.

Vediamo come e perché può servire tagliare delle porte e chi contattare per farlo a Torino e provincia.

Taglio delle porte: quando farlo?

Per potere ben posizionare delle nuove porte o se si rinnova il pavimento, soprattutto quando lo si sovrappone a quello già presente, possono insorgere problemi nei movimenti di apertura delle porte o delle porte finestre. In molti casi basta alzare le porte, mentre per le finestre occorre quasi sempre accorciarne l’altezza.

Altri motivi che portano a modificare la grandezza di una porta possono essere la presenza di una nuova apertura che prima non c’era, o anche l’installazione di una porta dalle dimensioni personalizzate all’interno di un arco o di un’altra forma di apertura non standard.  

Il taglio degli infissi, quindi, oltre a garantire la corretta apertura della porta, evita che danneggiano il pavimento, soprattutto se di tipo parquet.

Per tagliare le porte (o procedere ad una rifilatura degli infissi) è fondamentale essere precisi ed utilizzare degli attrezzi specifici, come trapani, pialle e levigatrici. 

Il processo per accorciare le porte è solo uno dei passaggi del lavoro che svolgerebbe il fabbro con gli altri che comprendono:

  • il taglio del telaio e degli stipiti e delle cornici coprifili (anche detti mostrine)
  • la rimozione della porta
  • il taglio
  • il montaggio dell’infisso una volta concluso il taglio
  • una fase finale di pulizia del prodotto finito.

Tipi di porta

Nel momento in cui va tagliata una porta, il professionista che procede con l’operazione dovrà conoscere, oltre ai passaggi prima citati, il fatto che il taglio varierà anche in base al tipo di porta su cui si andrà a lavorare. Esistono infatti due tipi di porte da interni: le porte a filo muro e quelle sovrapposte. La porta a filo rientra completamente nell’infisso e poggia su delle cerniere. La porta sovrapposta in parte nell’infisso, ed il cui bordo poggia sulla parte esterna dell’infisso. La cerniera a snodo fa da supporto alla porta  grazie ad essa le permette di essere sollevata e rimossa dall’infisso.

Taglio porte a Torino e provincia: a chi rivolgerti

Qualsiasi sia il motivo per cui tu possa avere bisogno di tagliare una porta a Torino e dintorni, puoi contare sull’affidabilità e la rapidità dei nostri fabbri chiamando il 3393766635. 

I nostri professionisti dispongono anche di un’officina mobile sulla quale è possibile tagliare gli infissi in loco. Contattaci anche per riparazione e sostituzione di serrature, oltre che per l’installazione di porte e finestre.

2022-04-04T18:24:34+02:00 04/04/2022|Fabbro|